Pane, amore e... Ciociaria

I Susamelli

I susamelli sono dei dolci tradizionali ciociari e di parte dell'Abruzzo. Non devono essere confusi con i susamielli capampani, con i quali condividono somiglianze con il nome, o con i cantuccini toscani, con i quali condividono la caratteristica forma.

Si tratta di dolci da forno, tipici del periodo natalizio, con una consistenza abbastanza morbida, con uno spiccato sapore di miele, note agrumate e pezzi di nocciola. Secondo alcuni, il suo nome deriva dalla locuzione "succhia miele". Questa locuzione, però, sembra essere riconducibile più ai susamielli campani che ai susamelli ciociari.

La preparazione avveniva (ed avviene) in quantità industriali un pò per essere regalati ad amici e paenti, un pò per la loro lunga conservazione. La preparazione è un vero e proprio rito anche se semplice.

  • Gli ingredienti necessari sono:
    • 3kg di farina;
    • 1kg di miele;
    • 500gr di zucchero;
    • 1kg di nocciole tostate;
    • 1 litro di vino;
    • Bucce di mandarino;
    • 60gr di ammoniaca per dolci.

Per la preparazione basta mescolare tutti gli ingredienti aggiungendo un pò per volta la farina. Una volta ottenuto un impasto omogeneo, disporlo in una forma allungata con una larghezza di circa 6 centimetri ed un'altezza di 1 o 2 centrimetri (in forno l'impasto lieviterà). Cuocere in forno per 15 minuti a 180° e, una volta pronti, lasciarli raffreddare per qualche minuto. Tagliarli in modo obliquo con uno spessore di un paio di centrimetri.

Una volta ottenuta la caratteristica forma, tradizionalmente, venivano lasciati raffreddare ed aggiugare in ceste prima di essere utilizzati. Oggi basta stenderli su una tovaglia per qualche ora, cercando di non cedere al profumo!